<Possiamo aiutarti/>

Che cosa stai cercando?

>Cultura >27 1 365 – Il valore della memoria

27 1 365 – Il valore della memoria

La memoria umana è uno strumento meraviglioso ma fallace”. Sono le parole di Primo Levi da ‘I sommersi e i salvati’ che Arci vuole ricordare e riproporre in occasione del Giorno della Memoria.

Parole che ci interrogano su un tema immenso come quello della memoria umana e su quali siano i meccanismi, personali e collettivi, che la distorcono, la falsificano, la cancellano, la piegano a usi politici o scopi retorici e demagogici.

Come condividere il valore della memoria? Come conservarla e praticarla senza trasformarla in un orpello o in un vuoto rituale? Come conoscere e ricordare il passato per non dimenticare ciò che è stato? Come imparare dalla storia per non commettere gli stessi errori?

Una memoria fallace – molti responsabili di crimini e violenze se ne sono inventata un’altra, falsa e ingannevole, per giustificare, sostenere o cancellare le loro azioni – condizionata oggi anche dal mare di informazioni e disinformazioni del web.

In occasione della Giornata della Memoria, Arci Bellezza propone alle ore 21 la performance interattiva e reading dal titolo 27 1 365: Minuti • Into The Aquarius _ Human Theatre.

Un vecchio pallone. L’interno di un appartamento. La storia di una famiglia ebrea, come tante. Come tutte quelle sradicate, smembrate, polverizzate dall’Olocausto. La cronaca di interiore di un rastrellamento. Filtrata dall’ingenuità dello sguardo di una giovane ebrea. La cronaca di quella manciata di minuti, in cui accadde forzatamente qualcosa.

Ideazione, Drammaturgia e Regia: Alessandra MR D’Agostino
Performers: Beatrice Comincini, Vit Gadaleta, Luigi Maffei